Perchè sostenere giovani talenti

L’artista deve essere libero di poter seguire la strada del proprio operato artistico, dell’opera singola, che si spiana, si ramifica naturalmente e autonomamente. L’artista deve essere sempre rintracciabile dal suo spirito che opera, che chiama e detta legge. Il talento si scontra così con la difficoltà di organizzare un lavoro serio e continuo e le strade… Continue reading Perchè sostenere giovani talenti

Profilo della mia ricerca 1999

Sin dai miei precoci accostamenti al mondo della comunicazione per immagini ho sentito come necessità primaria di navigare verso le intriganti possibilità evocative dei simboli. Dopo uno studio approfondito sulle possibilità soprattutto tecniche iniziato negli anni 90, nel 1995 il mio interesse si muove su tematiche introspettive con opere come “ex-stasis” fino ad arrivare a… Continue reading Profilo della mia ricerca 1999

Sull’inatteso e il disarmo dell’arte.

  E’ possibile sfuggire al giudizio soggettivo? Amo leggere Heidegger quando descrive il momento dell’incontro con l’opera d’arte, evento che segna l’inizio stesso di un “mondo storico” e quindi, il punto d’avvio di una sicura metamorfosi, di una trasformazione dei rapporti ordinari con il mondo e la realtà che ci circonda nel suo insieme. Scopriamo… Continue reading Sull’inatteso e il disarmo dell’arte.

L’opera NUOVA

L’opera “nuova” nasce dalla separazione dei propri intenti, in quanto le intenzioni ci portano solo dove risiedono già le conoscenze. L’opera si autogenera e apre la conoscenza del nuovo nel momento in cui abbandoniamo l’intento. Eppure, l’arte non è libertà assoluta, è scienza percorribile in un’unica strada,  precisa, tagliente e indiscutibile, la propria. L’arte è… Continue reading L’opera NUOVA