Non ricordo da quando

Non ricordo da quando, riconosco gli artisti guardando una singola pennellata, tono, struttura, tumulto. Da sempre infallibile, pronuncio il nome dell’autore istantaneamente. Ugualmente, chissà quanti riconoscono i musicisti in un passaggio di poche note e pause. Così come sarà penso, per tutti quelli che nel lavoro degli uomini scoprono un’essenza irripetibile. Questo è ciò di… Continue reading Non ricordo da quando

Statement

Io sono un produttore di segni, agitatore della materia. Le chiacchiere degli uomini non mi interessano. Mi interessa la solitudine dell’artista che crea e codifica i suoi sensi rivolto al mistero dell’esistenza.  Mi interessa chi è interessato a guardare la vita attraverso le opere. C’é ansia ovunque di essere artisti. Riconosciuti. Svincolatevi dal peso dell’obbligo… Continue reading Statement

Della distanza dai propri desideri

L’opera d’arte è fatta dalla distanza, è la messa in scena della distanza tra chi opera e l’atto che la rende visibile. E’ il metro di misura dei desideri dell’uomo. La distanza, l’inclinazione, la direzione, l’intonazione degli strumenti fanno si che l’opera sia unica e irripetibile. Cambiando questi parametri mutano i rapporti col mondo, muta… Continue reading Della distanza dai propri desideri

Un artista

Quando afferra o solo sfiora una verità, esce da questa misera vita e tocca l’eternità, io lì riconosco un artista, quando la mostra al mondo, gliela regala all’improvviso. E’ un’intuizione, un rimando di qualcosa che appartiene agli uomini, in dialogo con tutto il mistero della bellezza.  g.r.

 

Desiderio (particolare) 120x100cm, olio su tela 2015.

La poetica e la bugia del mercato.

Quando si ha a che fare con la poetica tutto si fa inevitabilmente serio. Non mi riferisco a quella serietà che incupisce, crea soggezione, la serietà della poetica sta nella struttura, nella complessità di un linguaggio che non può mai essere improvvisato. La verifica costante delle possibilità tecniche nel mio studio continuo, credo abbia permesso… Continue reading La poetica e la bugia del mercato.